Giornata della Memoria 

L'approdo

Felice l'uomo che ha raggiunto il porto, 
che lascia dietro di sé mari e tempeste, 
i cui sogni sono morti o mai nati,
e siede a bere all'osteria di Brema, 
presso al camino, ed ha buona pace. 

Felice l'uomo come una fiamma spenta,
felice l'uomo come sabbia d'estuario, 
che ha deposto il carico e si è tersa la fronte, 
e riposa al margine del cammino.

Non teme né spera né aspetta, 
ma guarda fisso il sole che tramonta.

Primo Levi

Ringraziamo le classi Terze della scuola secondaria di primo grado dell'IC Pincherle per aver voluto condividere con la comunità territoriale questo prezioso contributo realizzato dalle ragazze e dai ragazzi della scuola.